A voi probabilmente niente ve ne cale.. ma io ho un solo pensiero in testa adesso ed è Emma.

 Emma è la caNa che ha ripopolato il contado di 9 cuccioli nel giro di meno di un anno (ecco ecco i frutti della rivoluzione sessuale! Lei si gode il free love e io a trovare tetti ai botoli!). Emma s’è fatta portare qui a casa mia da Jordan.. Furba lei. S’è fatta mettere incinta, e poi l’ha seguito qui, perchè Jordan è un cane responsabile che prima le ingravida e dopo fornisce loro un tetto, IL MIO! E poi dicono che è l’uomo la razza superiore. I miei cani mi hanno già superato da un pezzo in furbizia e senso di responsabilità.

 Emma quindi ha adottato noi e non viceversa. Non avevo ancora stabilito un grosso legame affettivo con lei, soprattutto perchè la stronza ha il vizio di saltarmi sulle gambe con esattezza matematica quando i miei pantaloni sono chiari e facilmente macchiabili. Inoltre pretende che le prime feste al ritorno a casa vengano fatte a lei e non a Jordan che rispetto a lei gode di un’anzianità d’affetto di otto anni.

 Sabato però sono cambiate alcune cose. La sua prolificità ha reso necessario un antipatico intervento umano per il quale sono stata tre giorni col magone. Veterinario, e intervento. E basta coi cuccioli.
Anestesia totale, intubata, una pinzetta sulla lingua per monitorare i battiti, flebo sulla zampa anteriore.

 Ieri ancora ubriaca di etere alzava solo la testa per prendersi la mia carezza, niente acqua niente cibo, neppure il cubetto di mortadella con dentro l’antibiotico. Oggi è già tornata quella di prima, saltellante, con la sua fame millenaria, sbrana il cubetto di mortazza con sorpresa senza alcun sospetto sulla presenza del barbatrucco. Mi cerca. Mi risponde. Mi scodinzola. Non immagina quello che le ho fatto.

 Sento una strana solidarietà femminile, unita a un senso di colpa bastardo. Mi sento una merda se ci penso troppo. Mi dicono che lei se potesse mi ringrazierebbe di averla liberata delle sue compulsive continue gravidanze.. Ma io guardo gli ultimi tre cuccioli ancora da sistemare e di tanto in tanto mi sento proprio l’ultimo dei vermi.

 Scusa Emma.

 

 

Annunci