Sono in una stanza con Denzel Washington.

È ingrassato, vedo le sue dita cicciose. Nell’altra stanza ci sono alcuni membri del suo staff, lui è sbracato sul letto, ricco, famoso e viziato. Mi tira su di sé come se fosse un suo diritto, come se un rifiuto non fosse previsto. Io mi indigno e mi dibatto, gli urlo contro Sei sposato! E potresti esser mio padre! Lasciami stare!

Lui sbuffa di fastidio e noia, si alza e va nell’altra stanza con il suo entourage, si siedono per terra e si fanno una sega in compagnia, con naturalezza, come se stessero fumandosi una sigaretta.

Io li guardo dall’altra stanza e mi chiedo come fanno gli uomini a farlo in compagnia senza ombra di imbarazzo.

Me ne vado da lì e un’amica che mi accompagna mi dice: Hai fatto bene.

Annunci