Ho passato il capodanno a Genova;

          Il lavoro che facevo da tre anni è giunto bruscamente al termine;

          Mi sono trasferita a Roma per fare il corso che volevo fare da anni;

          Ho vissuto un mese da Samu;

          Ho conosciuto al corso la mia preziosa perla della Puglia A. e diverse altre colleghe degne di nota, nonché due tre personaggi dell’ambiente letterario di tutto rispetto;

          Ho imparato a muovermi e orientarmi nella capitale;

          L. mi ha lasciato dopo sei mesi;

          Non l’ho più rivisto;

          Non si capisce come ma siamo tuttora in buoni rapporti;

          Ho finito il corso e mi sono beccata lo stage presso la rivista il F. M.;

          Verso maggio mi sono finiti tutti i risparmi ed è stata la prima volta, credo da quando sono nata, che mi sono trovata senza una lira;

          Sono andata a vivere da Pulsatilla e ci ho convissuto per nove mesi;

          Ho conosciuto, tra i blogger, il Vertigo, Edi, Cascade, il Dr Psycho, Laclauz, Manfredi, Marco, JohnnyDurelli, Strolippo e l’Innominabile (niente link, ha chiuso il blog);

          Il cordone ombelicale che nel bilancio 2005 dicevo di aver definitivamente tagliato, col cazzo che l’ho fatto sul serio. Sta ancora attaccato lì, e ho preso atto che probabilmente in un modo o nell’altro sarà sempre lì e mi sono messa l’anima in pace;

          Sono stati pubblicati i miei primi quattro racconti (niente link per il quarto, lo trovate in libreria);

          Ho iniziato a collaborare coi suddetti e ho conosciuto P. B., grand’uomo;

          Mi è stato proposto di scrivere una piccola biografia (non mia);

          Mi è stata commissionata la mia prima traduzione (e la seconda) da C.;

          Grazie a N. che legge il mio blog e mi ha preso sotto la sua ala, ho iniziato con buoni risultati a fare la lettrice per F.;

          Sono stata a due raduni della community inter-rail, in Toscana e nelle Marche;

          Ho visto Vinicio Capossela a Cesena, la Nannini gratis a Pescara, Roy Paci & Aretuska a San Salvo;

          Mi è stato commissionato il mio primo editing;

          Il mio amico venezuelano Luis Fernando si è sposato a Ottawa con tale Adam;

          Ho cominciato a imparare a cucinare e ho da poco prodotto la mia prima dignitosissima carbonara;

          Mia madre dopo sette anni ha scoperto che fumo;

          Sono rimasta senza macchina;

          Ho avuto incontri ravvicinati con sette persone;

          Mi sono lasciata clamorosamente sedurre e abbandonare da una di queste sette persone;

          La disavventura con l’Innominabile mi ha portato a conoscere e interagire, con una virtualmente e con un’altra molto molto da vicino, con due belle personcine, S. e T.;

          Mi sono fatta un paio di sessioni di autoscatto veramente degne di nota;

          Ho disinstallato Spider e non ci ho mai più giocato;

          Sono entrata nel tunnel di Grey’s anatomy e del Dr House;

          Ho scoperto che il gomasio è buono;

          Compiuti ventisette anni;

          Conosciuti, sbaciucchiati e fotografati gli EELST e Bisio nel backstage del concerto;

          Ho fatto parte di una giuria per un concorso di racconti;

          Ho visto un botto di film e letto un bordello di libri;

          Il pezzo di ferrovia bellissimo che dava sul mare è stato dismesso;

          Ho portato CV a tutte le case editrici di Roma;

          Un mio racconto è stato letto a un reading da due donnine bellissime;

          Mi sono comprata Viaggio al termine della notte, edizione del 1933;

          Ho conosciuto la sorellastra di Pulsa, cantante californiana, per poi sentire la sua voce nella colonna sonora di Il diavolo veste Prada, di una puntata di Grey’s anatomy e infine in radio;

          La Pulsa ha sfondato;

          La mia prima multa ATAC;

          Mia sorella Davide si è disintossicato da World of Warcraft, si è trovato un lavoro, si è messo a dieta, si è iscritto in palestra ed è resuscitato alla vita reale;

          Al Circo Massimo a festeggiare il ritorno dei campioni;

          Ho scritto sul blog di Grazia per una settimana;

          Un falò, piuttosto deludente;

          Nessun bagno di notte;

          Ho adottato la frangetta way of life;

          Ho trovato lavoro (part-time) per potermi campare mentre continuo a inseguire le nuvole;

          Ho salutato Pulsa e ho traslocato da Ste’ e Ro’.

          Sono stata parecchio parecchio con L. di persona e da lontano, credo che sia stata la protagonista più importante del mio 2006, ad aiutarmi a raccogliere i cocci, e io i suoi.


Buon 2007 a tutti 😉

Annunci