Perché forse non è chiaro ma l’utente del futuro tè e soprattutto del futuro bacio, esiste.

Esiste, ha un nome, un cognome, una bocca per baciarmi e per bere il tè.

Forse è fuorviante dire che non l’ho mai visto ma è così.

Soltanto foto. Mie e sue. Un sacco. Sto fondendo la Nikon.

E questa storia del virtuale e della distanza, uh, è una pessima idea e io lo sapevo già, perché come dice Bjx il mio muso ha già subito per questo dei pessimi atterraggi su pianeti inospitali.

Ma è successo lo stesso.

Non ho mai fatto i buoni propositi per il nuovo anno e c’è un motivo: non li mantengo. Il bilancio alla fine sì, ma i propositi all’inizio no.

E quest’anno l’ho iniziato facendoti gli auguri, così, e innescando qualcosa che non ha un nome ma c’è.

E adesso esisti.

E mi provochi le farfalle.

E stamattina fumavo sul balcone.

E mi si è appoggiata una farfalla sulla spalla, una farfalla gigante, arancione e nera, fantastica. Per un pelo non sono riuscita a farla fotografare da Ste. Ma lei mi è testimone. Una farfalla con i tuoi colori, dei tuoi capelli e delle tue mille sciarpe.  

 

Non so se mi spiego.

Annunci