Ho questo vizio qui di arrivare con le istruzioni per il montaggio come un mobile dell’IKEA. È più forte di me, dopo una breve fase di ottimismo verso la perspicacia maschile, mi arrendo e inizio a dettare le istruzioni.

Guarda, se sono triste devi fare così.

Senti,  tu credi di darmi certezze ma ti stai sbagliando, cioè, fatti due conti, devi fare ancora parecchie cose per me prima che io mi dia una calmata.

Vedi, tu non te ne sei ancora accorto ma non mi ami più. Fatti un esamino di coscienza e vedrai che ho ragione.

Ascolta, io ho le lacrime in tasca ma tu non ci fare troppo caso. Cioè, consolami, ma impara a riconoscere quando è una cosa seria e quando no.

Se uno segue le istruzioni, va tutto bene. Il bullone A con il dado B eccetera. Ma la parte del dado e del bullone è quella più facile e con le istruzioni più intuitive.

 

E comunque quando vivi con due che all’una di notte decidono di fare merenda con latte e nesqxxx e merendina, la vita non può essere tanto male.

Quando vivi con una con cui ti siedi al tavolo della cucina e vi mettete carta e penna a fare una lista di tacche da testata del letto per vedere chi vince. E ritrovarsi pari. E lanciarsi le sfide. Dammi tempo una settimana e ti supero, ti faccio vedere io a te, pivella. Con un’altra che quando torni a casa dalla porta le urli CIAO MA’! Che quando le mostri messaggini o lettere, tutta contenta, ti guarda sprezzante e dice “Parole!”. E tu lo sai che lo dice per tenerti con i piedi per terra e anche quello ti serve, soprattutto quello. Portare avanti una politica di terrore per la differenziata. Mi temono, ormai. Prima di buttare alcunché ci pensano mille volte, onde evitare di trovarmi alle loro spalle con in mano l’incarto del pane in cassetta ripescato dall’organico, indicando con un ruggito il simbolino delle frecce rotanti.

Qualcuno con cui fumarsi una Chesterfield rossa alle otto del mattino, a digiuno, sul balcone. O alle due di notte. La stessa che ti ha visto piangere e si è messa a piangere pure lei. E anche l’altra aveva l’occhio vitreo.

Così, per dire che con loro, ci si sta bene.

(Mi ha linkato Macchianera. Oddio. Tutta questa gente e io non ho neanche due salatini da offrire).

Annunci