Lo so, lo so. Non scrivo da domenica, ma ho da lavurà, e poi suvvia, ho latitato molto più a lungo nel corso di questi anni. Mi accorgo ora che questo blog ha compiuto due anni il 16 giugno. Dalla sua nascita, questo blog mi ha fatto perdere un lavoro, ma mi ha fatto trovare quelli di Toilet, trovare il lavoro attuale, trovare casa con Pulsatilla, innamorarmi, incazzarmi, conoscere parecchia  bella gente, trovare qualche nemico, pochi in verità. Ha mostrato di me lati che di persona non si vedono e che affiorano soltanto quando scrivo. Ne ha fatta di roba.

Anche io eh.

Come per chiudere un cerchio, tutti i giorni arrivando al lavoro e andando via passo davanti a un muro su cui c’è schizzato Welcome to the jungle.

Ma qua a parte il cerchio non si chiude proprio niente, eh. Chi si muove.

Mi faccio gli auguri di buon compleanno blogghesco da sola, e in ritardo.

E vi sbaciucchio tutti (magari tutti tutti no, che poi la masnada di amici cinici che ho mi rompe il cazzo che sono sdolcinata).

Annunci