Fuori tuona, sono di nuovo a Roma, sono stata a casa a fare il solito carico di coccole, ho fatto l’albero, ho torchiato mamma e ho preso appunti di ricette, ho mangiato lasagne bianche, rosse, pollo, insalate, torte, lupini, castagne, caffè con la panna, pizze tête à tête con la donna della mia vita.

Fuori tuona e ha iniziato a piovere a secchiate, proprio adesso sento che scroscia, io sono al caldo in camera mia, con la salopette di felpa che mi hai regalato, le luci basse, le cose luccicose appese al lampadario, parlo con te e gioco a prato fiorito con Alice su messenger e finiamo in patta anche se è impossibile, forse mi piomba in camera una londinese per un anno, io ho fatto brutti sogni ma un tuo messaggio mi ha preso in braccio e mi ha tirato fuori stamattina, in salvo, tu ieri hai parlato un sacco di tempo col mio ex e i miei amici si sono fatti un sacco di risate in proposito soprattutto quando lui ti ha offerto alloggio se dovessi scendere, è paradossale e ci rido anche io ma sono contenta se ne nasce qualcosa di buono e di bello.

Io sono felice con te. E tu sei bello, e sei mio.

Così.

Però shht. Lo dico piano.

 

 

 

 

Annunci