Back from raduno, sono rientrata a casa, ho svuotato il quechua direttamente nella lavatrice, ho steso, ho magnato, ho buttato giù un Aulin per non morire, ho uppato le foto, ho telefonato all’omino e buonanotte.

Come previsto, due giorni di relax, facce amiche, emossioni, coccole, falò, carnazza alla brace, specialità valtellinesi, paste estemporanee, pane e salame, vino, pentole di mojito, sacchi a pelo, appennino tosco emiliano, risaterisaterisate, telefonate e messaggi scaldacuore, cazzate, foto, gente che adoro, qualche neurone in meno.

All’assenza del beneamato supplisco ‘sto weekend. Non ci si fa mancare niente.

Annunci