Esattamente un anno fa mi stavo svegliando nel tuo letto per la prima volta, dopo averci dormito pochissimo, dopo esserci arrivata con un treno, dopo quattro ore e mezza di rotaie nel panico che tu non volessi vedermi, non volessi conoscermi, dopo mesi di telefonate messenger foto lettere sparizioni interferenze dubbi farfalle, io ho preso il treno, sono salita, sono venuta a casa tua, e non c’è stato più bisogno di spiegare niente.

Ed è passato un anno.

Annunci